Grafiche Valpolicella HQ

OFFICE

TESTO

Il nuovo Headquarter dell’azienda Grafiche Valpolicella si articola in quattro edifici distinti di cui uno dedicato esclusivamente agli uffici.

La forza del progetto è nella semplicità  stessa del suo concept, nella tensione ideale creata dall’inversione di rapporti tra vuoto e pieno, tra sospensione e gravità, oltre che nella continuità  fisica e percettiva tra interno ed esterno.

Diagrammaticamente, l’edificio è caratterizzato da un ampio e permeabile basamento, un podio che lega senza soluzione di continuità il “dentro” ed il “fuori”.

Su di esso si affaccia, apparentemente sospeso, uno stereometrico volume bianco che, aperto alla morbida luce proveniente da nord, incornicia le sinuose pendici della Valpolicella.

L’ingresso avviene dal lato ovest, attraversando il profondo sporto che filtra esterno ed interno.

La reception accoglie il visitatore in uno scenografico doppio volume dominato dalla parete retrostante il desk: un monolitico volume nero alto quasi 8 metri.

Da qui, fortemente connotato dal ritmo scandito dai segnapassi a parete, un percorso lineare conduce agli uffici del piano terra, protesi verso il patio esterno da cui li separa solamente la grande vetrata continua che caratterizza la facciata.

Posto parallelamente al percorso di distribuzione al piano, il corpo scala si svela gradualmente al visitatore attraverso varchi a tutt’altezza che interrompono con forza la massa possente della parete che delimita, a sud, il corridoio.

All’interno del lungo ed alto volume bianco, la rampa è uno scultoreo tappeto grigio opaco, essenziale ed elegante.

Il piano superiore presenta sostanzialmente la stessa tipologia di impianto del piano terra, con gli uffici affacciati in serie sul loggiato che traguarda il profilo dei rilievi veronesi.

A rendere dinamica la linearità della composizione, verso ovest, il doppio volume sulla reception e la sala meeting, sospesa sul porticato di ingresso ed affacciata a nord ed a sud sul paesaggio circostante.

La sobrietà del layout e della forma dell’edificio trova riscontro anche nella scelta della palette materica e cromatica delle finiture: grès grigio scuro per pavimenti e rivestimenti, intonaco bianco per pareti e soffitti, texture nere opache per arredi ed infissi, vetri fumè per i diaframmi tra percorsi ed uffici.

Particolare attenzione è stata dedicata al microclima interno, oggetto di attento studio sia dal punto di vista termoigrometrico e di qualità dell’aria che dal punto di vista acustico, con soluzioni integrate all’architettura in grado di controllare efficacemente il riverbero piuttosto frequente in ambienti con questa specifica destinazione d’uso.

Altrettanto attentamente è stata progettata l’illuminazione artificiale di ogni spazio, utilizzando ora linee di luce a sottolineare geometrie compositive, ora luci spot in serie a ritmare un percorso o puntualmente a marcare in maniera puramente emozionale un punto focale, un dettaglio.

DATI

Location

Pescantina, Verona

Cliente

Privato

Progetto

2015-2017

Superficie

600 mq

Fotografo

Arch. Luigi Bulgarelli

Arch. Enzo Razzano

Collaboratori

Arch. Enzo Razzano

Arch. Glenda Victoria Gibbs

SCHIZZI

DISEGNI

RENDERING

IMMAGINI